Le atlete-influencer: sport e social media

Coraggiose e sempre pronte a nuove sfide, le nostre atlete stanno dimostrando di essere delle vere e proprie icone che sanno trasmettere valori ed emozionare chi le ascolta. È in atto una vera e propria rivoluzione delle donne nello sport: non sono solo risultati. Oggi le campionesse italiane sono pronte ad ispirare, motivare e influenzare. Le nostre sportive sono donne che riescono ad esprimere appieno il proprio potenziale, lottano per i loro diritti con coraggio e fermezza e attraverso i social media, si posizionano al centro della scena commerciale, diventando atlete-influencer.

Il mondo dello sport ha subito e sta subendo una grande trasformazione grazie alla comunicazione sui social media. In particolare, le atlete hanno appreso velocemente il linguaggio da utilizzare nei nuovi canali riuscendo ad essere delle grandi comunicatrici. A questo proposito, le sportive italiane diventano sempre più delle influencer a 360°, ottenendo una visibilità forse mai raggiunta fin ora. L’utilizzo dei canali social da parte delle donne dello sport si è quindi rivelato un grande successo per due motivi correlati tra di loro: il primo di carattere puramente comunicativo e motivazionale e il secondo di carattere prettamente economico.

La comunicazione sulle piattaforme social e la conseguente creazione di community ha dato alle atlete-influencer la possibilità di trasmettere carattere, energia e determinazione ai giovani che le seguono. I social media giocano un ruolo fondamentale: permettono di mandare messaggi motivazionali, di emancipazione femminile e di trasmettere valori saldi. Inoltre, le atlete diventano ottimi spunti per le giovani adolescenti promuovendo lo sport come stile di vita e come possibilità di crescere superando i propri limiti. La chiave comunicativa è quella di far conoscere ad un ampio pubblico come la vita di queste donne si intreccia con lo sport, di far vedere come è fatto il loro mondo di sogni e sacrifici e di mostrare cosa c’è dietro grandi risultati. Sono molti gli esempi di campionesse italiane in grado di creare un legame vero e autentico con la propria community social. Per esempio, su Instagram le tre influencer nel mondo dello sport più seguite sono Federica Pellegrini, Valentina Vignali e Bebe Vio.

carlotta ferlito

Se da una parte l’utilizzo dei social media ha fatto si che le sportive italiane potessero mostrare il loro potenziale centralizzando l’attenzione sul mondo dello sport femminile, talvolta messo da parte rispetto a quello maschile, dal punto di vista economico, i social hanno permesso alle aziende di conoscere a fondo le atlete e di sceglierle come testimonial dei loro prodotti. Dal punto di vista del marketing e della comunicazione i profili social stanno diventando dei veri e propri Curriculum. I brand, infatti, consultano le pagine e le community che si creano attorno alle sportive per scegliere come testimonial le atlete che meglio rappresentano i valori del brand in questione. Il modello di business utilizzato dalle influencer è quello del personal branding e dell’autoproduzione, in questo modo riescono a guadagnare un pubblico di massa e a guidare operazioni commerciali redditizie. Pertanto, l’utilizzo dei social è stato il punto di svolta per le atlete, in quanto non solo ha permesso di incrementare la loro visibilità e notorietà, ma anche di attirare investimenti e sponsor.

I brand che investono maggiormente sulle donne dello sport appartengono a diversi settori: dal mondo del food e del travel a quello del beauty e dell’abbigliamento sportivo. Questo tipo di sponsorizzazioni stanno diventando un volano di comunicazione unico per le aziende che puntano sulle sportive come canale che per raggiungere il loro target. A sostegno di ciò, alcune statistiche riportano che circa il 74% degli utenti si lascia guidare dai social network nel processo decisionale di acquisto. Per di più, la comunicazione digitale costituisce un grande vantaggio: permette alle atlete-influencer di creare legami duraturi con i loro follower, guidando le loro percezioni e influenzando le loro decisioni di acquisto. Questo è confermato dal fatto che i post sponsorizzati creati per i brand da atlete-influencer tendono ad avere un tasso di engagement molto alto: secondo Nielsen Sport un contenuto sponsorizzato genera un social media value più alto dell’80%.

Negli ultimi anni si è presentata una crescente ondata di atlete-influencer e l’interesse nella comunicazione digitale è nato sia da parte delle grandi campionesse, sia da parte di giovani atlete che hanno semplicemente deciso di sposare lo sport come stile di vita. Le campionesse italiane, vengono spesso ingaggiate da brand importanti e le sponsorizzazioni costituiscono per loro una importante fonte di reddito. Basti pensare a Carlotta Ferlito, Tania Cagnotto, Rossella Fiamingo e molte altre.

D’altro canto quando parliamo di atlete come testimonial di un brand non dobbiamo pensare unicamente alle più note atlete italiane. È interessante vedere come le aziende ricercano anche le così dette micro-influencer (dai 3mila ai 100mila follower) che hanno competenze in settori specifici sia per passione che per lavoro e per questo risultano particolarmente credibili agli occhi del pubblico.

In conclusione, è evidente che qualcosa sta cambiando nel mondo dello sport femminile e si parla sempre più di una vera e propria rivoluzione. I social media e la comunicazione digitale hanno aperto molte porte alle donne dello sport italiano che sono rimaste per molto tempo nell’ombra. L’utilizzo dei nuovi canali social da parte delle sportive sta diventando giorno dopo giorno un asset rilevante sia in termini di notorietà, in quanto pone lo sport femminile al centro della scena facendo emergere anche discipline solitamente poco pubblicizzate, sia in termini di personal branding e di monetizzazione della loro visibilità.

Martina Floresta

1 commento su “Le atlete-influencer: sport e social media”

  1. Pingback: Atlete, professionismo e gravidanza: il traguardo è ancora lontano - Women in Business & Finance

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EnglishItalian