Kaja Kallas diventa Primo Ministro d’Estonia

Kaja Kallas, politica estone, è la prima donna premier dell’Estonia ad aver giurato nelle mani di un’altra donna, la Presidente della Repubblica dal 2016 Kersti Kaljulaid. Il Paese baltico diventa uno dei pochi al mondo ad essere guidato da un team di donne. Kaja Kallas, avvocato di 43 anni ed europeista convinta, sarà a capo di un governo con sei ministre su un team di quattordici. Tra di esse citiamo i ruoli chiave come Keit Pentus-Rosimannus alle Finanze ed Eva-Maria Liimets agli Esteri.

Kallas si unisce alla ormai sempre più lunga lista di donne leader nei Paesi del Nord Europa: sono donne i capi di governo della vicina Lituania, della Norvegia, della Finlandia, dell’Islanda, della Danimarca, della Germania. La Primo Ministro è ex europarlamentare e leader del Partito riformista, è figlia d’arte: suo padre è l’ex primo ministro Siim Kallas, che è stato anche commissario europeo con Barroso.

Parlando davanti al parlamento, in riferimento all’epidemia da Covid-19, Kaja Kallas ha promesso di “mantenere l’Estonia il più aperta possibile, in modo che le persone possano andare a lavorare, i bambini a scuola e l’attività economica possa continuare”. Il suo governo, ha detto, “sarà come un funambolo su un abisso, sempre attento all’equilibrio” tra il controllo della pandemia e l’attività economica.

Marina Greggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EnglishItalian