Black Friday

“5 curiosità sul venerdì nero dello shopping”

a cura di Matilde Cesare

Il Black Friday 2020 è ormai alle porte, sarà il 27 novembre, ma cosa dovremmo aspettarci?

Il Black Friday è storicamente il giorno che segue la festa del ringraziamento, noto come “Thanksgiving”. Solitamente, le promozioni cominciano a mezzanotte e durano tutta la giornata sia nei negozi che nei centri commerciali, quest’anno però – a causa della situazione causata dal Covid – il principale canale di vendita sarà quello virtuale. Per essere aggiornati e pronti allo shopping natalizio passato sul divano di casa dovete assolutamente seguire la pagina “La Scelta Giusta”.

 

Nonostante l’impaziente attesa, forse non sappiamo proprio tutto di questo giorno così speciale. Ecco, quindi alcune curiosità inaspettate:

 

  1. Esistono diverse ipotesi circa l’origine del nome Black Friday. La più accreditata è quella che sostiene che il nome fosse stato coniato dalla polizia di Philadelphia negli anni ’60 quando gli sconti all’80% in un negozio avevano creato ressa e così tanto traffico che il aveva fatto diventare l’aria “nera”. Nero acquisì dunque una valenza negativa. Negli anni ’80 si provò a nobilitare la storia di questo giorno, affermando che il Black Friday venisse chiamato così a causa dei fiumi di inchiostro nero che veniva utilizzato per annotare i profitti sui libri contabili.
  2. Nonostante la nascita del Black Friday fu negli anni ’60, solamente una ventina di anni dopo divenne popolare e conosciuto in tutto il Nord America e in tutto il resto del mondo molti anni dopo. Infatti ancora oggi, in Italia ad esempio, il venerdì nero non è una vera e propria istituzione come lo è invece in altre parti del mondo.
  3. Lo shopping durante il Black Friday può essere più pericoloso di quello che si pensi! Ad oggi infatti i morti sono stati 10 e i feriti 105 solo negli USA. Fun fact: in America si registrano più feriti in occasione dei Black Friday che in tutto l’anno a causa degli attacchi da parte degli squali in mare. Dunque.. almeno quest’anno un lato positivo c’è: eviteremo le lunghe code e i litigi in negozio per l’ultimo paio di scarpe! Lo shopping infatti sarà principalmente online.
  4. Inoltre, come se non bastasse, gli Americani hanno deciso di reinventarsi per smaltire folla e caos nei negozi sponsorizzando il Grey Tuesday, ossia hanno deciso di aprire le porte già dal pomeriggio del giorno del ringraziamento, così da vendere di più e diminuire gli affollamenti nei negozi e centri commerciali.
  5. Il Black Friday però non è l’unica giornata in cui si possono fare affari incredibili. Infatti, per gli amanti della tecnologia la giornata da tenere d’occhio è il Cyber Monday. Nato nel 2005, questo lunedì cibernetico è dedicato alla vendita a prezzi stracciati di oggetti di elettronica e hi-tech.

E tu? Eri a conoscenza di queste curiosità? Che ne pensi di questa folle giornata?

Faccelo sapere nei commenti! E se ti è piaciuto l’articolo, torna presto a trovarci sul sito di WiBF!