Bebe Vio

Beatrice Vio, meglio conosciuta come Bebe, è quella risata travolgente che negli ultimi anni ha affollato i social e i principali canali televisivi italiani. La sua storia, ormai conosciuta da tutti, è entrata nel cuore della gente.

Nasce a Venezia il 4 marzo nel 1997, fin da bambina dimostra tutta la sua vivacità e soprattutto l’amore per la scherma, proprio quello sport che contribuirà a salvarla dalla brutta malattia che all’età di 11 anni le costò l’amputazione delle braccia e delle gambe. Oggi è conosciuta in tutto il mondo come la prima schermitrice con tutti e quattro gli arti amputati, e la prima con il braccio armato protesizzato.

Dal 2011 inizia a collezionare vittorie: prima i campionati italiani, poi gli europei, i mondiali e infine sale sul gradino più alto del podio nella competizione di fioretto, in occasione delle paralimpiadi di Rio de Janeiro 2016. La vittoria più grande e significativa resta senza dubbio quello contro la malattia: lei stessa racconta di aver manifestato al padre la volontà di suicidarsi dopo aver lasciato l’ospedale, uno straziante desiderio al quale il padre risponde: “non rompere le palle Bebe, la vita è una figata”.

In una società fatta di etichette, che spesso premia l’apparenza esteriore, piuttosto che i valori e i contenuti del singolo individuo, Bebe insegna che il vittimismo e l’arrendevolezza non vincono mai. Lei che non permette alla società di giudicarla come una persona “senza pezzi”, come a volte si definisce ironicamente, e sa trasformare ogni sua debolezza in un’arma. Tutto ciò fa della schermitrice una vera eroina.

Campionessa Paralimpiadi 2016, Beatrice Vio

“Non sono mica disabile io, datemi le gambe e vedrete!”

Mostrare sconfitte e punti deboli senza timori, ma con ironia e semplicità, è un buon primo passo per riconoscere il nostro vero potenziale e raggiungere ogni obiettivo. Gioie, sconfitte e traguardi sono tutti ingredienti che formano le persone che siamo, autentiche in ogni cicatrice del nostro corpo.

La vita è una figata” non è più solo il titolo di uno dei libri pubblicati da Bebe o dello show di Rai1 condotto da lei stessa, è ormai un mantra che tutti dovrebbero fare proprio. Tutti desidererebbero avere anche solo un briciolo della forza che questa straordinaria ragazza ha ed essere dei vincenti sempre, a dispetto di ogni circostanza.

Bebe Vio

Elena Mascheretti